L'Italia vista con gli occhi degli italiani

In the name of Jesus » L’estasi, tra la gioia e le lacrime

L’estasi, tra la gioia e le lacrime

Lo stato di abbandono alla fede in cui i fedeli sono condotti produce spesso mancamenti o perdite di coscienza. Alcuni di loro raccontano di sentirsi attirati fuori dal corpo, come se una forza richiamasse a sé il loro spirito. Si tratta di uno stato di estasi in cui si giunge alla percezione dell’aura di Dio e ad una gioia talmente vasta da condurre alle lacrime. In quei momenti il corpo cessa di avere un significato; solo le braccia si muovono in avanti o verso l’alto, come per afferrare qualcosa di lontano ed irraggiungibile

I commenti sono chiusi.